Valori e libertà. La questione assiologica nel pensiero di Cornelio Fabro

A prima vista l’attenzione dedicata da Cornelio Fabro al problema dei valori pare potersi racchiudere nell’ambito di alcuni interventi specifici, i quali, se rivelativi di un interesse tutt’altro che rapsodico, non si dilatano certamente al pari di altri temi che, quanto ad ampiezza ed a ricorrenza, occupano ben altra estensione. Tuttavia uno sguardo avveduto non tarda a scorgere nel complesso della riflessione fabriana un impegno valutativo ed una sensibilità intellettuale per la questione assiologica, che vanno ben al di là dei contributi che la hanno formalmente ad oggetto.

Protestantesimo e modernità Soggettivismo religioso e soggettivismo politico nell-analisi di Balmes, de Maistre e Taparelli

Almeno a partire dalle pagine di Ernst Troeltsch (per tacere delle note e discusse tesi di Max Weber) non cessa di ricevere attenzione la questione del rapporto teoretico tra il Protestantesimo e la modernità (intesa in senso assiologico e non cronologico). Si tratta di un tema (la cui penetrazione autentica richiede una considerazione verticale e non semplicemente orizzontale) che, lungi dall’avere esaurito il proprio interesse, ha mostrato vieppiù di costituire una questione filosofico-politica imprescindibile e decisiva per l’intelligenza della modernità.